UNA VITTORIA STORICA

vittoria storica

 

La Francia è stata condannata per non aver agito a sufficienza in tema di lotta ai cambiamenti climatici. Ecco perchè si tratta di una vittoria storica…
Secondo la sentenza emessa il 3 febbraio dal tribunale amministrativo di Parigi, il governo ha mostrato una “colpevole carenza” sul tema. 

Ma andiamo con ordine: tutto è iniziato nel 2018, quando quattro organizzazioni ambientaliste (tra cui Greenpeace) avviano un’iniziativa, chiamata “L’affaire du siècle”, ovvero “La questione del secolo”.


A dicembre del 2018 avevano inviato una lettera a diversi ministri per criticare l’inerzia dell’amministrazione e lanciato una petizione, firmata da oltre 2,3 milioni di persone.
Nel marzo 2019, in mancanza di una risposta soddisfacente decidono di avviare il procedimento davanti alla giustizia:
nell’udienza tenutasi il 14 gennaio le Ong hanno insistitosul fatto che l’amministrazione non harispettato alcuni testi giuridici in cui si assumeva grandi impegni per fronteggiare il riscaldamento globale, in particolare gli Accordi di Parigi.

 

Ed è lo scorso 3 febbraio che viene emessa la sentenza: la Francia pagherà 1 euro alle quattro organizzazioni denuncianti. Una multa simbolica, ma di valore inestimabile. Infatti, le quattro Ong parlano di“sentenza rivoluzionaria”: “I giudici hanno riconosciuto la responsabilità dello Stato e l’inazione climatica è ormai illegale” ha commentato Clémentine Baldon, uno degli avvocati delle Ong; “E’ una vittoria storica, la vittoria di chi comprende l’urgenza della crisi climatica” aggiunge Greenpeace.

 

Speriamo che la vittoria dell’Affaire du siècle possa essere d’esempio per simili azioni anche in altri Paesi e che possa spronare tutti a continuare, nel proprio piccolo, a lottare affinchè venga fatta giustizia climatica.

 

2 commenti su “UNA VITTORIA STORICA”

  1. Ciao Fabri, non sapevo di questa grandiosa notizia, che apre una strada verso la speranza di un cambiamento. Ciò che mi colpisce è che i media Italiani non ne abbiano dato la giusta risonanza,o quantomeno io non l'ho percepita e tu ? La speranza di una difesa del pianeta diventerà realtà è solo questione di tempo.Ciao

  2. È vero, purtroppo hai proprio ragione Marco, i media (soprattutto in Italia) ne hanno parlato pochissimo! Speriamo comincino presto a parlare di questi argomenti importantissimi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.